Nuove scoperte a Pompei

iSpeakItaliano – Non è mai troppo tardi – Le preposizioni – 16 Novembre 2020

  Oggi Pompei è stata rivelata una scoperta enorme valore. queste settimane pandemia i lavori le rovine del sito archeologico più grande del mondo non si sono fermati. Gli archeologi, che lavorano questa incredibile città, hanno ritrovato i corpi due uomini uccisi nel 79 d.C. dall’eruzione del Vesuvio. I due corpi sono un uomo circa quarant’anni e un suo schiavo. Tutti e due, forse, hanno cercato fuggire per salvarsi dalla lava che avanzava ogni luogo.

  E’ stato possibile ricostruire i due corpi modo molto dettagliato grazie una tecnica antica ideata Giuseppe Fiorelli a metà dell’ottocento. Quando la lava è arrivata su Pompei ha intrappolato i corpi delle persone e si è raffreddata. I corpi rimasti sommersi, il tempo, si sono decomposti e hanno lasciato un vuoto mezzo alla lava solida. Gli archeologi hanno usato la tecnica Fiorelli inserire gesso liquido negli spazi vuoti e ottenere una riproduzione molto dettagliata dei corpi intrappolati. La tecnica è semplice ma richiede grande abilità e preparazione ed è stata usata altre occasioni passato. Nelle ultime settimane, quindi, questo metodo è stato possibile realizzare la nuova ed eccezionale scoperta che presto potrà essere visitata migliaia turisti, quando l’emergenza della pandemia finalmente finirà.

  Pompei è un patrimonio tutta l’umanità e ha una grande importanza storica. Tutti conoscono la sorte questa incredibile città cui il tempo si è fermato quasi duemila anni fa quando la forza del Vesuvio ha travolto tutto. Case, uomini, donne , bambini e anche animali sono stati sommersi un fiume lava e sono rimasti sepolti secoli. Forse non tutti sanno che quel terribile evento sono state distrutte anche le città Ercolano, Stabia e Oplontis. Il Vesuvio ha distrutto Pompei e i suoi abitanti ma gli ha dato vita eterna ogni libro storia del mondo.







Soluzione

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.