Il Commissario Montalbano
Le preposizioni articolate

iSpeakItaliano – Montalbano – Prima Parte – Le preposizioni articolate – 10 Settembre 2021

  Non si può parlare di Andrea Camilleri senza citare il suo personaggio più famoso, Salvo Montalbano. Lo scrittore ha scelto questo nome in omaggio scrittore spagnolo Manuel Vázquez Montalbán, l’inventore di un altro investigatore, Pepe Carvalho. Due poliziotti, quindi, due segugi inarrestabili che condividono la passione per il cibo, i modi poco ortodossi di condurre le indagini e anche storie d’amore complesse con donne complesse.

  Montalbano nasce 1994 (mille novecento novanta quattro), ed è un commissario di polizia nella città immaginaria di Vigata, immaginaria provincia di Montelusa, dove risolve delitti intricati grazie all’aiuto suo grande intuito e suoi ottimi collaboratori.

  Il commissario più famoso d’Italia vive in una bella villa in riva mare nella frazione di Marinella, una località che esiste anche nella realtà comune di Porto Empedocle. Ogni giorno ama fare una bella nuotata nelle splendide acque del mare davanti sua casa. Montalbano ha una fidanzata di nome Livia che vive lontano da lui per ragioni di lavoro. La coppia litiga spesso, anche per motivi insignificanti, soprattutto per la lontananza che causa una continua tensione amorosa che si risolve sempre quando finalmente possono vivere vicini la loro complicata relazione.

  Montalbano è un uomo maturo, intelligente ma introverso, facilmente irritabile, soprattutto quando il tempo è brutto o quando interrompono il suo pranzo o la sua cena, e rovinano i momenti in cui si dedica alla sua grande passione per il buon cibo. I suoi collaboratori conoscono bene il suo carattere burbero, a volte lo temono, ma rispettano le sue qualità di uomo leale, onesto e disponibile, anche se non privo di vizi e difetti. Non ama mostrarsi in pubblico perché è un uomo schivo, ma certamente è un infallibile investigatore che non teme le pressioni politiche o mafiose quando svolge le sue indagini.

  Numerose sono le avventure di questo antieroe letteratura italiana. Nel 2005 (duemila cinque) Camilleri trova l’ispirazione per scrivere l’ultima avventura del suo personaggio più celebre. L’autore siciliano scrive “Riccardino” d’istinto, segue la sua intuizione e chiede editori di pubblicare questo episodio solo dopo la sua morte. Nel 2016 (duemila sedici) lo scrittore decide qualche miglioramento testo ma lascia intatta l’idea originale per chiudere le vicende del commissario. Per fortuna Camilleri non ha mai smesso di scrivere nuove storie indagini di Montalbano, nonostante l’esistenza ultimo libro custodito in un cassetto della scrivania del suo editore.

  Grazie RAI, a Camilleri, e a tanti altri collaboratori, questo iconico personaggio ha preso le sembianze attore Luca Zingaretti in diversi film per la TV basati storie tratte dai popolari romanzi. Montalbano ha conquistato un successo incredibile grazie arrivo del grande pubblico della televisione, che lo ha reso uno dei personaggi più amati cultura popolare italiana, per la gioia di tutti i suoi ammiratori. Ancora oggi milioni di telespettatori restano incollati al televisore ogni volta che la RAI trasmette una selezione di film grande Montalbano, che nell’immaginazione di ogni italiano ha ormai il volto grande Zingaretti.



Soluzione

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.